Non si tratta di demonizzare la velocità ma di ribadire i pericoli connessi al mancato rispetto dei limiti. La velocità è tra le principali cause di morte nelle strade urbane e in quelle extraurbane. 

Guida morbido

Oggi richiedere il rispetto del limite dei 30 orari nelle aree residenziali pensiamo sia la sfida principale per favorire la nascita di shared space per dirla con terminologia anglosassone. I francesi invece li chiamano zone de rencontre. Da noi Spazi Condivisi resi possibili solo da una drastica riduzione della velocità e dal suo pieno rispetto. L’invito rivolto all’automobilista è riassunto con lo slogan Guida Morbido!, che coglie il senso della campagna esortando nello stesso tempo a rallentare e a cogliere tutti i vantaggi dell’ecodrive: miglioramento della sicurezza stradale, minori emissioni di Co2 e di rumore, risparmio sul consumo di carburante e riduzione dello stress alla guida.

Per approfondire i temi della moderazione del traffico consulta il Quaderno Gallimbeni n° 7 edito da Fiab e dedicato a questo tema.

A piedi: Scegli le strisce!

In bici: Fatti notare!

Print Friendly